Parcheggi dedicati

L'aeroporto offre 45 stalli gratuiti riservati ai passeggeri a ridotta mobilità all'interno del Parcheggio Multipiano 
Guarda la Mappa Parcheggi


Come richiedere l'esenzione dal pagamento del ticket parcheggio per PRM?
All'entrata del parcheggio Multipiano, il PRM, titolare dello specifico contrassegno di cui al DPR 503/1996, anche accompagnato dal personale di assistenza o dal suo accompagnatore, dopo aver parcheggiato, deve chiedere all'info point parcheggi, presentando il contrassegno di cui al DPR 503/1996 rilasciato dal comune di appartenenza e il proprio documento di riconoscimento, un'apposita vetrofania da porre in modo visibile all'interno dell'autovettura. All'uscita dal parcheggio, per usufruire della sosta a titolo gratuito, il PRM o il suo accompagnatore deve recarsi all'info point parcheggi, presentare il contrassegno di cui al DPR 503/1996 rilasciato dal Comune di appartenenza, il proprio documento di riconoscimento, il ticket di ingresso, riconsegnare la vetrofania.
La gratuità della sosta è prevista solo in presenza a bordo del titolare del contrassegno.
In caso di sosta gratuita richiesta dall'accompagnatore, quest'ultimo avrà l'obbligo di dare evidenza dell'effettivo trasporto del passeggero con ridotta mobilità (ovvero disabile con permesso H), mediante esibizione del ticket di viaggio aereo (in arrivo o partenza) o documentazione giustificativa adeguata e che dovrà coincidere con il periodo di permanenza all'interno dell'area di sosta. Qualora, l'accompagnatore non fosse in grado di esibire o fornire tutte le informazioni necessarie e richieste, il passeggero a ridotta mobilità o chi per lui, sarà tenuto obbligatoriamente al pagamento della sosta alle tariffe parcheggio vigenti. Fatta salva la possibilità di poter richiedere ed ottenere il rimborso del pagamento, previa presentazione della documentazione giustificativa occorrente, da inoltrare esclusivamente all'indirizzo e-mail parcheggi@aeroportodinapoli.it .
E' fatta riserva, nel rispetto della Legge sulla Privacy, la facoltà di verificare l'autenticità del permesso di invalidità presentato presso la cassa parcheggi presidiata al fine dell'ottenimento della gratuità.